Michele Godena

Grande Maestro

Inizia a giocare a scacchi a cinque anni sotto la guida del padre e all’età di sette anni comincia a frequentare l’Associazione Scacchistica Trevigiana.

Ottiene il titolo di Candidato Maestro a 12 anni e nel 1980 vince con 7 punti su 9 il torneo internazionale Under-20 di Sas van Gent nei Paesi Bassi.

Nel 1982 è secondo nel Campionato del mondo Under-16 di Guayaquil in Ecuador (vinto dal russo Evgenij Bareev).

Nel 1984 all’età di 17 anni ottiene il titolo di Maestro.

Nel congresso FIDE di Erevan 1996 gli viene riconosciuto definitivamente il titolo di Grande Maestro.

Nel 2007 ha pubblicato per l’editrice Caissa Italia 

il libro La mia Siciliana, dedicato alla variante Alapin della Siciliana (1.e4 c5 2.c3) con la quale ha ottenuto numerose vittorie, anche con campioni come Lajos Portisch, Lewon Aronyan, Étienne Bacrot e Sergej Tivjakov.

Per molto tempo è stato il giocatore italiano con l’Elo più alto, fin quando nel luglio 2007 è stato superato dal giovanissimo Fabiano Caruana.

Il suo record nel rating mondiale lo raggiunge nella classifica FIDE di marzo 2010 dove ottiene 2561 punti Elo, numero 2 in Italia dietro Fabiano Caruana.